Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



Villa del Quar ha un nuovo Executive Chef: ad annunciarlo è la Famiglia Montresor, proprietaria da generazioni di questa elegante villa veneta nel cuore della Valpolicella.

 

Cremonese, 37 anni, Filippo Gozzoli assume così l’incarico delle cucine di Villa del Quar e del Ristorante Arquade, con l’ambizioso obiettivo di mantenere il prestigio e l’eleganza che le ha sempre contraddistinte.

Dopo aver mosso i primi passi nelle cucine dei ristoranti della sua provincia, gli incontri che ne hanno segnato la formazione sono stati quelli con Claudio Nevi, grande ristoratore di Cremona con una grandissima conoscenza del mondo del vino, “da cui ho avuto la prima chance di guidare una cucina”; Nazzareno Meneghini (dell’Hotel de Russie di Roma) “da cui imparato a organizzare una brigata di cucina numerosa”; e, last but not least, il Maestro Gualtiero Marchesi “la persona più curiosa, colta e completa che io abbia mai conosciuto”.

 

Dal Ristorante Ceresole (1*Michelin) all’Osteria Alla Sosta, passando per il prestigioso Club privato Harry’s Bar di Londra, Le Gavroche e l’Oak Room di Londra (entrambi 3*Michelin), senza dimenticare l’Hotel Eden (1* Michelin), l’Hotel de Russie di Roma, l’Hotel Bauer a Venezia e fino ad arrivare a Milano dove per cinque anni ha ricoperto il ruolo di Executive Chef del Park Hyatt Milan (5*L), Filippo Gozzoli ha così definito il suo percorso di crescita e maturato uno stile del tutto personale.

 

In questo susseguirsi di insegnamenti e contenuti, Gozzoli è riuscito a dare forma e definizione alla sua linea di cucina: in primo piano c’è sempre la ricerca di una grande materia prima, scelta secondo i criteri di semplicità, per approdare a piatti altrettanto genuini nel pieno rispetto dell’ingrediente principale.

 

“Amo la cucina leggera e moderna – racconta lo Chef – rispettosa della tradizione italiana, ma non sono insensibile alle suggestioni esotiche, purché non esasperate.

Dopo una fase di sperimentazioni ardite, ho voluto tornare ai canoni della tradizione italiana, che è insieme la base e il futuro della cucina di eccellenza. È stimolante per me reinterpretare i piatti più tipici del nostro immenso patrimonio culinario ma senza eccessi, rispettando i canoni di semplicità e leggerezza.

Prediligo le cotture espresse perché sono la cartina al tornasole della bravura di un cuoco e, soprattutto, mantengono inalterate le qualità e le caratteristiche degli ingredienti”.

 

 

A fianco di Filippo, Gennaro Vitto è lo Chef de Cuisine: le sue esperienze più considerevoli si sono svolte all’ombra della Torre Eiffel, presso Alain Ducasse, Yannich Aleno, Solivares e in altri ristoranti pluristellati, ma anche in Spagna con Martin Berasategui e Ramon Freissa.

Da ottobre dello scorso anno, Gennaro Vitto collabora con l’Università degli Studi di Milano e il Prof. Fernando Tateo, Ordinario alla Facoltà di Sceinze e Tecnologie Alimentari. Con la sua esperienza vuole contribuire ad impostare nuove soluzioni di cucina improntate su tecniche innovative, armonie, materie prime locali e creatività, seppur rimanendo nell’alveo della tradizione.

La cucina di Filippo e Gennaro gioca su contrasti che danno vita a perfetti equilibri gustativi: contrapporre sapori (dolce e salato), consistenze (morbido e croccante) o temperature diverse, ma sempre nel rispetto degli ingredienti e della loro intrinseca armonia.

 

“La cucina di Filippo Gozzoli e Gennaro Vitto – afferma Leopoldo Montresor – mi ha colpito perché è espressione armoniosa ed elegante in sintonia con lo spirito e l’atmosfera del nostro Hotel.

La frequentazione internazionale deve trovare anche nella proposta gastronomica una disponibilità a soddisfare le diverse esigenze degli ospiti durante il corso della giornata con quello stile legato alla sobrietà e alla misura che contraddistingue l’Italia nel mondo. È nostro desiderio che, grazie al talento e all’estro di Filippo e Gennaro, il Ristorante Arquade possa diventare una meta gourmet non solo per i veronesi, i veneti e i milanesi, ma anche per tutti gli estimatori della grande tradizione gastronomica italiana”.

 

Segui Villa del Quar su Facebook!