Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



Sperlonga è -per molti motivi- una delle perle del Mediterraneo ed una splendida combinazione tra natura e storia.

Il suo borgo è proprio unico per il suo reale fascino e per i suoi numerosi scenari.

Il  paese conserva quasi  intatto il suo nucleo storico dal sapore tipicamente mediterraneo, caratterizzato da costruzioni bianche, fughe di piccoli archi tra i ristretti vicoli con improvvisi panorami resi azzurri dal mare e dal cielo.

Punto centrale del borgo è ovviamente la piazzetta, dove il turista ritrova un’atmosfera familiare ed  ospitale,  tra i mille colori delle tante botteghe  e dei  celebri murales.

Oltre alle peculiarità mediterranee del nucleo abitato,  Sperlonga offre diverse suggestioni naturali.  Oltre al mare sono prossimi anche due laghi ( quello circolare di S. Puoto e il Lago Lungo) e poi c’è anche un’oasi naturale.

Però uno dei luoghi più visitati è certamente la Grotta dell’imperatore romano Tiberio che fissò qui una delle sue dimore.

Guardando quello che è rimasto ed il suo contesto si capisce (magari con l’aiuto di una guida) quanto fosse splendida questa residenza imperiale. Solo alcuni pezzi delle decorazioni marmoree sono ora conservate nel museo annesso ma vedendo queste è molto facile ricostruire- con la propria fantasia- come doveva essere decorata la grotta sul mare. L’imperatore la usava infatti per i suoi fastosi convivi.sperlongagita

Per la cronaca Tiberio si spostò poi a Capri perché in un’occasione nella grotta ci fu un crollo e morirono alcuni schiavi. Però ciò successe circa 2000 anni fa, quindi attualmente la grotta può essere visitata senza particolari timori.

Altra parte della storia di Sperlonga è collegata alle vicende del suo entroterra ed in particolare a quelle di Fondi.  In quest’ultima cittadina si svolse infatti l’episodio iniziale del c.d. “scisma d’occidente” e Clemente VII (incoronato papa a Fondi nel 1378)  prima di arrivare infine ad Avignone- forse in attesa di un imbarco -soggiornò qualche volta anche a Sperlonga.

Poi il bel borgo marinaro subì nel 1534 l’attacco rovinoso di una spedizione corsara che aveva intenzione di rapire la bella e colta Giulia Gonzaga che all’epoca era signora di Fondi e zone circostanti. Prima di questi fatti, anche se l’affermazione può risultare insolita a molti, in queste terre c’era anche un bel salotto rinascimentale.

Ciò detto una vacanza in questi posti e con un mare più volte premiato, può essere sicuramente molto soddisfacente se si anche trovare il tipo di soggiorno più adeguato. I divertimenti e le attrezzature in spiaggia sono in genere di buon livello e nel borgo marinaro sono spesso proposte varie iniziative.

Le campagne intorno a Sperlonga, infine,  sono fra quelle più fertili del Lazio (non a caso a Fondi c’è un grosso centro agroalimentare, il Mof) quindi gli ingredienti per mangiare bene ci dovrebbero essere tutti. E sono validissimi anche i vini e le mozzarelle di bufala prodotte a pochi chilometri dalla costa.

Però se, in una giornata di mare mosso, decidete di comprare le mozzarelle sul luogo di produzione (ad esempio a Priverno) date un’occhiata anche all’Abbazia di Fossanova.