Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



I famosi  “castelli romani” sono sempre un’importante attrazione turistica anche d’estate. E specialmente di sera è molto gradevole  fermarsi negli spazi aperti di un buon ristorante a Grottaferrata, Frascati, Marino, Ariccia e via continuando. E ci sono anche le fraschette dove magari si possono spendere cifre limitate.

Però d’estate c’è anche il fatto che il papa si trasferisce nella sua residenza estiva di Castel Gandolfo e molti si recano in tale località per assistere a qualche udienza (in genere nel cortile del palazzo papale) ma anche per curiosare e fare turismo. Infatti questi luoghi, intorno al bel lago di Albano, sono proprio belli ed anche pieni di storia.

In tali posti prima che gli antichi romani si allargassero un pochino, c’erano importanti centri latini ed uno di questi era la quasi leggendaria  “Alba Longa”. Più tardi i romani ebbero sicuro interesse per l’amenità delle terre intorno al lago di Albano ed iniziarono a costruirsi delle ville. E poi arrivò l’imperatore romano Domiziano che si costruì un’ampia e bellissima villa della quale i turisti in genere riescono a vedere solo qualche frammento (e fra questi un ninfeo- trasformato in chiesa- nel centro di Albano Laziale). Buona parte di quanto rimane degli edifici imperiali è infatti nei giardini papali di Castel Gandolfo e si possono vedere- previo permesso- quando il papa è a Roma. Quindi difficilmente d’estate.lagoalbano

Ed al riguardo va anche segnalato che qui gli spazi della Santa Sede sono più estesi di quella della Città del Vaticano (giardini e musei vaticani inclusi). Oltre al palazzo papale che spesso si  intravvede in qualche telegiornale la residenza papale fu ampliata con la graduale acquisizione di altri giardini ed edifici: Villa Barberini, Villa Cybo ecc.. Sono di pertinenza pontificia anche un osservatorio astronomico ( la Specola) e perfino un’azienda agricola.

Comunque il borgo di Castel Gandolfo è nell’insieme molto interessante e ci sono alcune cose da non perdere (esempio la chiesa di San Tommaso di Villanova). Però in molti punti ci sono anche bei panorami sul lago di Albano ed avete un’ottima idea se scegliete un ristorante “con vista”. Però volendo potete scendere sulle rive del lago, farvi una bella passeggiata o magari trovare una barchetta per un piccolo giro. Ma c’è anche chi apprezza tentare il windsurf.

Diversamente se l’archeologia vi entusiasma potete spostarvi nell’attiguo comune di Albano Laziale dove, con l’assistenza di collaboratori del museo Ferrajoli, avrete l’occasione di vedere reperti veramente interessanti . A cominciare dagli imponenti cisternoni e della c.d. tomba degli Orazi e Curiazi . Albano Laziale  nacque infatti come centro abitato perché all’inizio del III secolo l’imperatore Settimio Severo decise di trasferirvi un’importante legione che aveva combattuto con valore ai confini orientali dell’Impero. Ed i legionari che qui posero la loro stabile residenza costruirono cose veramente apprezzabili.

In certi casi ad Albano Laziale per pranzare si spende un pò meno che a Castel Gandolfo (nella piazzetta antistante il palazzo papale è un pò come molti luoghi romani). Però prima di ordinare osservate le porzioni degli altri commensali. In qualche locale capita che i primi piatti siano decisamente abbondanti, quindi può darsi che una porzione sia sufficiente per due persone.

Si può arrivare in questi posti anche con l’antica linea ferroviaria Roma-Albano Laziale e durante il percorso è possibile vedere dei panorami sul lago che difficilmente ammirerete spostandovi in auto. Se però siete in auto, seguendo un pò il percorso dell’antica via Appia, potete anche proseguire per Ariccia e fermarvi a gustare -in qualche fraschetta- la celebre porchetta.  E se non avete bevuto tanto è forse il caso di vedere anche il bel Palazzo Chigi.  Insomma con qualche buona informazione potete farvi una bellissima gita spendendo pochi euro.