Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



La classifica dei cibi più strani a livello mondiale è stata stilata dal sito VirtualTourist.com. E i risultati dimostrano chiaramente che ciò che in certe nazioni risulta “normale” in altre è a dir poco bizzarro. Il ragionamento riguarda anche il nostro Paese: nella classifica c’è anche infatti la carne d’asino, che in Italia è una vera e propria specialità in diverse regioni. Ma vediamo ora in ordine le dieci posizioni di questa “hit parade”. Al primo posto assoluto c’è la torta di sangue di maiale, che a Taiwan si mangia anche per strada tipo snack! In posizione numero due il polpo vivo della Corea del Sud. Sì, avete capito bene: si manda giù vivo! Roba davvero da brividi! Al terzo posto si piazzano le cavallette dell’Uganda. Sono mangiate cotte o anche crude, intere o senza zampe e ali. Segue in classifica il piccione cucinato in Francia, dove viene considerato una grande prelibatezza per veri gourmet.

Al quinto posto c’è il “durian” malese, frutto dall’odore micidiale. Il “Lutefisk” norvegese ha il sesto posto. E’ un pesce servito marinato dal sapore a sentir molti turisti terribile. Per i locali è buonissimo. Seguono le larve australiane. Larve bianche di falena care agli aborigeni. Vero e proprio “horror food” per tutti gli altri.

Sangue di serpente dal Vietnam all’ottava posizione. In nona posizione invece c’è il già citato asino italiano. E così anche il Belpaese entra nella hit. Chiude la classifica lo struzzo sudafricano, peraltro sempre più popolare in molti Paesi, pure da noi. Insomma, la morale è che tutto è relativo. E questo è il bello!
Fonte:tgcom.it