Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



crocieraAnche per le crociere è tempo di saldi. Come nei last minute e nei viaggi low cost, le compagnie di navigazione si combattono a suon di sconti e benefit, impensabili fino a qualche anno fa. L’obiettivo è riempire il più possibile i «palazzi galleggianti». E pur di riuscire nell’impresa ribassano anche del 50% le normali tariffe. I maggiori quotidiani inglesi, tedeschi e americani, sono pieni di annunci pubblicitari che gridano slogan come «crociere in saldo» o «spettacolari affari in crociera». Il londinese «Daily Telegraph», ad esempio, ha pubblicato un annuncio di mezza pagina dominato dalla scritta: «intorno al mondo con l’Oriana della P&O. Partenza da Southampton visitando 28 porti in 19 nazioni di cinque continenti con due passaggi dell’Equatore, viaggiando per 32.263 miglia marine. 84 notti per 6.849 sterline (circa 7.800 euro)». La partenza è prevista per il 23 settembre del prossimo anno. L’itinerario è di indubbio fascino. Lasciata l’Inghilterra la nave punta a ovest, attraversando l’Atlantico con una sosta a Madeira e in alcuni scali caraibici. Traversato il canale di Panama risale lungo la costa americana del Pacifico, toccando Acapulco e San Francisco, per poi puntare sulle Hawaii, le Fiji, la Nuova Zelanda e l’Australia. Sfiora la Grande Barriera Corallina per raggiungere le Filippine, quindi Hong Kong, il Vietnam, la Thailandia e la Malesia fino allo scalo di Mumbai in India. Il viaggio prosegue nel Mar Rosso, percorrendo il Canale di Suez, solcando il Mediterraneo e uscendo da Gibilterra per tornare a Southampton.

Niente male, considerando che si spenderanno circa 90 euro al giorno, comprensivi di cinque pasti, tutti i divertimenti e gli spettacoli, le molte possibilità di sport e persino le mance. Anche per gli extra c’è un aiutino, perché la compagnia regala un credito di circa 600 euro da spendere a bordo. Senza dimenticare l’elenco di benefit: taxi gratuiti prima della partenza e all’arrivo, un pernottamento gratis in un hotel di lusso a Southampton il giorno prima dell’imbarco con cena di gala, fiori e champagne di benvenuto in cabina.

Questo è solo un esempio delle molte offerte sul mercato. Le grandi compagnie si sfidano. A guadagnarci è il turista, che può risparmiare un bel po’ di soldi. Nel settore la concorrenza è spietata perché saranno oltre 20 le navi che faranno la circumnavigazione del globo, salpando dopo le feste di fine anno per rientrare all’inizio della primavera. I porti di partenza in Europa sono l’inglese Southampton e il tedesco Amburgo. Negli Stati Uniti, New York, Fort Lauderdale e Miami. Non manca qualche raro esempio mediterraneo, come Nizza e Genova. E per i nuovi, promettenti mercati asiatici si parte anche da Singapore e Yokohama.

La più grande nave impegnata nel giro del mondo è la «Queen Mary 2» dell’inglese Cunard, un gigante da 148.000 tonnellate di stazza lorda, lungo 345 metri. Non potendo passare per il Canale di Panama evita di attraversare il Pacifico. Il suo viaggio intorno al mondo dura 101 giorni, con partenza da Southampton l’11 gennaio e ritorno il 22 aprile. Si comincia con il Mediterraneo, con sosta a Civitavecchia dove saranno raccolti alcuni crocieristi italiani. Quindi, attraversato il Canale di Suez, si va in Oman e Dubai. Poi l’India, l’Indocina, la Cina, il Giappone, l’Australia, la Nuova Zelanda, l’Isola di Mauritius, e il Sudafrica. Dopo una romantica toccata all’Isola di Sant’Elena, si arriverà a Rio de Janeiro proseguendo poi per i Caraibi, New York e infine con la traversata Atlantica verso est per il rientro in Inghilterra.

La più piccola nave impegnata nella mega crociera è invece la «Spirit of Oceanus» di appena 4.200 tonnellate di stazza, lunga soltanto 294 metri e in grado di trasportare appena 120 passeggeri. Costruita in Italia nel 1991, dopo vari passaggi di proprietà appartiene oggi alla compagnia statunitense Cruise West, che propone il periplo del mondo più lungo. E’ chiamato «Il viaggio dei grandi esploratori». Dura quasi un anno, 335 giorni. Si parte da Singapore il 6 marzo del 2010 e lì si ritorna il 3 febbraio del 2011. La nave visiterà 242 porti di 59 nazioni, navigando in 14 mari e oceani e percorrerà quattro canali artificiali: Suez, Panama, Corinto e Kiel. L’Oceano Indiano verrà percorso sulle rotte degli antichi mercanti arabi, nel Mediterraneo si seguiranno le tracce dell’Odissea, il grande Nord è legato alla saga dei Vichinghi, le Americhe a Cristoforo Colombo, il Sud Pacifico ai viaggi di scoperta di James Cook. In questo caso è difficile parlare di low cost, perché un anno vissuto in un modo decisamente originale costa 163.000 euro, circa 500 al giorno. Quasi sei volte più di quanto si spende sulle grandi navi impegnate in quello che è stato definito «Il viaggio di una volta nella vita».

Fonte:http://www.lastampa.it