Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



Se la crisi economica ha ridotto drasticamente il nostro potere d’acquisto, ma proprio non riusciamo a rinunciare a viaggiare allora non ci resta che barattare. E’ questa la filosofia della Settimana del Baratto, iniziativa lanciata dal portale www.bed-and-breakfast.it, nata sulla scia delle reti di ospitalità mondiali, con lo scambio di appartamenti nei periodi estivi, o degli swap party, privati o pubblici, l’ultima tendenza in fatto di moda che consente di fare shopping a costo zero, o dei portali internet dedicati alla più antica forma commerciale esistente al mondo che si propongono di diffondere un valore educativo invitando a consumare in modo più critico e meno emotivo e a riutilizzare i propri oggetti, a beneficio anche dell’ambiente.

E’ stato Villa VillaColle (come la casa di Pippi Calzelunghe), baratto-albero.jpgpiccola casa a torre risalente al 1600 a Bosa in provincia di Oristano, il primo bed and breakfast che ha proposto il baratto in cambio di una settimana o di un weekend di relax a due passi da spiagge e calette che da anni vincono le “5 vele” di Legambiente.

Grazie alla Settimana del Baratto, dal 16 al 22 novembre sarà possibile soggiornare gratuitamente in tantissimi B&B e strutture di microricettività del territorio nazionale, barattando beni o servizi in cambio dell’ospitalità. Un’ottima occasione per riscoprire le mete italiane, le città d’arte, i piccoli borghi medievali, le riserve naturalistiche, i paesini di montagna e le località balneari, intrecciando, al tempo stesso, nuove amicizie.

Infinito l’elenco dei beni che è possibile barattare, soltanto la fantasia saprà suggerire baratto-casa.jpgil baratto ideale: dagli indumenti, ai DVD, ai CD musicali, ad ogni tipo di oggetto e gadget che possono essere già in possesso dei partecipanti all’iniziativa, acquistati appositamente o realizzati a mano, come le conserve fatte in casa. Richiestissimi dai bed and breakfast che aderiscono alla Settimana del Baratto servizi quali piccoli lavori di idraulica, di muratura o di elettricità da apportare nelle strutture ospitanti, o, se si hanno competenze informatiche, la realizzazione di un sito web delbaratto-miele.jpg b&b o la riparazione/aggiornamento del computer di casa.

Sul sito dedicato all’iniziativa è presente il lungo elenco delle strutture aderenti, suddivise per regione e per provincia, tra cui scegliere tra vari criteri di ricerca quali ad esempio la vicinanza ad aeroporti, parchi naturalistici, laghi o monumenti, o per caratteristiche quali l’accesso per i disabili, dimora storica, l’uso della piscina, animali ammessi, strutture per famiglie, per fughe romantiche o per affari, o per lista dei desideri pubblicata dai b&b, suddivise per musica, film, video (ad esempio biglietti per concerti o lezioni di piano), o giochi (per pc o i classici), libri e fumetti, ma anche riviste, guide turistiche o manuali, telefonia (richiestissimi gli i-phone), computer e accessori, arredamento o accessori per la casa, abbigliamento e accessori, auto e moto, foto e video, servizi e prestazioni (sarebbe simpatico partecipare alla raccolta delle olive), vacanze e viaggi (ad esempio uno scambio di b&b), collezionismo, food & drink o miscellanea. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.settimanadelbaratto.it.