Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



Baños è una località turistica che si trova in Ecuador a qualche chilometro da Ambato e che rappresenta uno dei luoghi più ricercati in sudamerica per quanto riguarda l’avventura e non solo. La zona si presenta infatti ricchissima di vegetazione, montagne, fiumi e cascate, rispondendo alle esigenze di chi è alla ricerca di ambienti incontaminati, splendidi paesaggi e soprattutto emozioni forti, fortissime. Arrivarci non è difficile, visto che partendo dall’Italia e più precisamente dall’aereoporto Malpensa, si puo’ optare tra diversi voli low cost con Skyscanner.

La prima parte della nostra avventura ci dedichiamo all’attraversare un canyon con una periferica che ci regala un fantastico colpo d’occhio del fiume sottostante e delle rocce che ci circondano. Arrivati dall’altra parte, proviamo un dolcissimo succo di caña (in Ecuador i succhi naturali sono ovunque) per prepararci al meglio allo spericolato ritorno, qui conosciuto come Canyoning. Con appena 6$ veniamo infatti agganciati a un cavo che collega i due lati del canyon e lanciati a pesce a tutta velocità a una decina di metri dal fiume. Un misto di velocità e adrenalina incredibile, probabilmente la cosa più vicina al volo che ci sia mai capitata.

Riprendiamo il nostro percorso in macchina e passiamo per un ponte dove è possibile dedicarsi a varie forme di bungee jumping, tra cui una che permette di fare un vero e proprio giro della morte e di dondolarsi poi sopra il fiume.

La nostra giornata procede con il percorso di Machay, dove arriviamo fino all’altissima cascata del Rio Vero, dove possiamo ammirare dal basso, tutta la potenza che caratterizza questo angolo della foresta. Proseguiamo tra rocce e vialetti (alcuni davvero a forte rischio caduta), potremmo dedicarci a un altro canyoning ma la maggior parte di noi è ancora con il cuore che batte a mille dopo il volo di qualche ora fa.

Dopo un faticoso ritorno, ci dirigiamo a Baños per mangiare qualcosa di tipico. Qui proviamo il Cuy, costituito da pelle di maiale fritta con insalata e carne servito in un cartoccio. In apparenza non promette niente di buono, ma invece alla fine dobbiamo ricrederci sul sapore e sulla qualità di questa specialità. Altra cosa da provare (e magari da comprare visto il prezzo irrisorio a cui viene venduta) è la caña, ma questa volta in forma solida anzichè liquida.

Nella cittadina di Baños, sono presenti diverse strutture dove organizzarsi e prendere parte ad alcuni sport estremi come il rafting, in canyoning, il bungee jumping e bugys. C’è n’è insomma per tutti i gusti e gli avventurieri anche esperti, non rimarrano certamente delusi.