Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



Indipendentemente dalla meta e dallo scopo del viaggio, al primo posto delle proprie esigenze deve essere posizionata la tranquillità legata alla sicurezza, e non solo economica. Viene infatti naturale informarsi su una serie di aspetti, come cure mediche, alloggi e cambi di pernottamento in caso di emergenza oltre che i sistemi di pagamento e valute accettati. Ma c’è un aspetto che viene considerato troppo poco spesso, a vantaggio di quanti fanno delle truffe e dei furti il proprio business: quello delle carte di pagamento.

 

Tanta comodità per un mercato sempre più a rischio

La diffusione dei metodi di pagamento elettronici ha reso questo mercato molto ricco di opportunità, ma ne ha anche aumentato la vulnerabilità. Ormai praticamente ovunque le carte di credito Oro hanno un enorme valore sul mercato delle carte rubate, per cui usarle ed esibirle con disinvoltura, così come si è abituati a casa propria, è estremamente rischioso soprattutto se non si prendono alcune contromisure.vacanza

 

Scegliere con cura la carta di credito in funzione della meta

Nella maggioranza dei Pesi occidentali, alloggiando in buone strutture, si gode della discrezione e della sicurezza di utilizzo della carta oro, ma al di fuori di queste bisogna essere più discreti rendendola, ad esempio, poco visibile all’interno del proprio portafogli. Nei Paesi orientali il discorso cambia ulteriormente ed il loro utilizzo diventa molto rischioso in senso assoluto. Per tutelarsi è quindi meglio usare una normale carta di credito alla quale eventualmente è stato fatto alzare il massimale, oppure è ancora meglio utilizzare carte prepagate, preferibilmente le carte conto che appartengono al circuito Mastercard, che, in molti paesi, vengono accettate anche come carte di credito. L’uso del pin le rende infatti affidabili, e la possibilità di gestione come un conto corrente, oltre all’uso degli sms alert, le rende facilmente monitorabili. Inoltre non c’è bisogno di portarsi dietro delle elevate somme, dato che in caso di necessità basta fare un giroconto, o chiedere a casa di fare una ricarica. Infine, dato che molte non hanno nemmeno costi di emissione o di gestione, nulla impedisce di distribuire il proprio budget su un paio di esse, così da non rimanere a secco anche in caso di furto o smarrimento.