Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



Chi ha voglia di andare alla scoperta dei tesori tutti italiani non ha che da scegliere tra i tanti voli low cost Italia su Skyscanner dall’aeroporto Torino e godersi le gemme del nostro Paese.

 

A trentotto chilometri da Trapani, il comune di San Vito lo Capo è un tesoro che vale la pena visitare. Il paese è costruito intorno al santuario dedicato a San Vito Martire, e sarebbe nato come fortezza per dare ospitalità ai pellegrini che si recavano ad adorare il santo morto poco più che ventenne, e proteggerli dai banditi.

 

Gli appassionati di storia possono visitare il Santuario situato nella piazza principale del paese. La chiesa-fortezza risale al 1450 circa, e ha raggiunto le dimensioni attuali in seguito a diverse aggiunte edilizie, mentre la torre è più recente, e risale al 1600. Dell’originale chiesa di San Vito rimane solo l’antico abside adibito a cappella e contenente una statua del giovane santo attribuita allo scultore Gagini.

 

Vale la pena visitare anche la Cappella di Santa Crescenzia sulla strada provinciale. Secondo la leggenda la santa era la nutrice di San Vito, e la cappella fu costruita nel punto in cui lei si sarebbe girata per guardare la frana che seppelliva il paese di Conturrana, punizione divina per non aver accolto lei, il bambino e l’istitutore Modesto che cercavano rifugio dalle persecuzioni contro i cristiani.

 

Vista la spettacolarità dei suoi paesaggi e delle sue spiagge, San Vito Lo Capo è consigliabile soprattutto nella bella stagione. Tre chilometri di sabbia dorata bagnata da acque cristalline sono uno dei fattori che più impreziosiscono la zona, e anche quello che attira maggiormente i turisti nella stagione estiva. Protetto naturalmente da forti correnti, il mare di San Vito è ideale anche per i bambini, e la presenza di scogli rende il paesaggio e la nuotata ancora più incantevoli.

 

Un’escursione consigliata è quella della Riserva dello Zingaro, sei chilometri di costa da San Vito a Scopello che offre i tipici panorami di macchia mediterranea, sia come vegetazione che come fauna. La presenza di una grotta preistorica rende interessante dal punto di vista archeologico il percorso verso le meravigliose calette dove ci si può riposare e rinfrescare con un piacevole bagno in un mare incontaminato.