Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



Quando si parla di Salento (clicca qui) non si può non parlare di Grecia Salentina. Un bel modo per conoscere questa terra fatta di sole, di mare, di profumi, di storia è quello di seguire un itinerario che porta alla scoperta della Grecia Salentina.

Cittadina dopo cittadina ci verrà raccontata da monumenti, da piazze, da chiese, la tradizione della Grecia Salentina che, ricordiamo, si distingue per essere un’area elleno fona, ossia un’area dove è sita una minoranza linguistica.

I paesi che costituiscono le tappe del nostro viaggio sono Calimera,Carpignano Salentino, la frazione di Serrano, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Martano, Martignano, Melpignano, Soleto, Sternatia e Zollino, luoghi accomunati non solo dal fatto di appartenere alla Grecia Salentina ma anche dalle affascinati testimonianze storico-culturali che si scoprono nelle viuzze, nei centri storici, nelle piazze e anche fuori dai centri abitati.

Il nostro tour inizia da Calimera alla quale si giunge, se si percorre la strada Lecce-Maglie, proseguendo per Martano. Calimera si visita a piedi, una bella passeggiata per le sue viuzze ci consente di visitare il suo centro storico, le sue case a corte. Luoghi ricchi di storia e di cultura. La passeggiata ci permette di  incontrare la Chiesa si San Brizio sita in piazza del Sole. In Via Montinari c’è invece la Chiesa di Sant’ Antonio che sfoggia una elegante facciata. E ancora la Chiesa del Carmine e Palazzo Montinari. C’è anche un  interessante museo, il Museo Civico di Storia Naturale.

Oltre alle testimonianze storico-culturali Calimera affascinerà il visitatore con i suoi paesaggi, come l’area archeologica naturalistica dove sorgono la Chiesa dedicata a San Biagio, la Chiesa di San Vito e due dolmen: Placa e Gurgulante.

Altra tappa per del nostro tour alla scoperta della Grecia Salentina è Carpignano Salentino.

Sempre percorrendo la Lecce-Maglie e sempre girando per Martano, si arriva a Carpignano Salentino continuando per Otranto, per poi seguire le indicazioni. Anche in questo caso è bene visitare a piedi. Molto interessanti Piazza Chironi dove si resta affascinati dall’imponente Palazzo Chironi edificato alla fine dell’Ottocento.

Interessante la Chiesa di SS Maria Assunta dove si possono ammirare spettacolari e ricchi altari. Molto belli Palazzo Orlando e Palazzo Mortari Libetta.

Nella Piazza Duca D’Aosta si può ammirare la Chiesa della Madonna Immacolata e ancora, in Piazza Madonna delle Grazie, la chiesa di Santa Cristina dove si possono ammirare degli interessanti affreschi bizantini.

Nei dintorni di Carpignano Salentino si possono visitare le affascinanti masserie, le chiese rupestri ed i menhir.

Vicino a Carpignano Salentino si trova Serrano, una piccola frazione dove si possono ammirare il palazzo Lubelli e la Chiesa di Santa Marina di Stigliano.

La tappa successiva che ci porta nei luoghi della Grecia Salentina è Castrignano dei Greci raggiungibile sempre dalla Lecce-Maglie dalla quale si prende per Castrignano dei Greci. Anche in questo caso sarà una passeggiata a piedi a farci scoprire i tesori di questo paese. Il suo centro storico sfoggia ancora le case a corte, molto affascinanti le pozzelle che fungevano per raccogliere l’acqua.

I tesori di Castrignano dei Greci continuano con la Chiesa di S.S. Maria Annunziata, con la Cappella dell’Immacolata, con il cimitero dove è sita la Chiesa della Madonna dell’Arcona.

Da non perdere il Castello di Gualtieri che sfoggia ancora uno stile cinquecentesco.

Dopo Castrignano dei Greci è la volta di  Corigliano d’Otranto dove si possono visitare la Chiesa di San Nicola, la cappella dedicata a San Leonardo, edificata nel Trecento.  ‘Anche nel centro storico di Corigliano d’Otranto si possono ammirare diverse case a corte. Imperdibile il Castello De Monti, ed imperdibili anche diversi palazzi come Palazzo Gervasi risalente al diciassettesimo secolo.

La destinazione successiva, Martano, è proprio considerata la “Capitala della Grecia Salentina”. Il suo centro storico è tra i più belli di tutto il Salento, ci sono case a corte molto interessanti. A Martano  si possono visitare la Chiesa di Maria SS. Assunta risalente alla fine del Cinquecento, la chiesa e l’ex convento dei Domenicani risalenti al Seicento.

Nel cimitero comunale si può visitare la Cappella degli Angeli, risalente al Settecento. Fuori dall’abitato di Martano si può visitare il casale di Apigliano, un luogo abbandonano dove abbondano testimonianze archeologiche relative al periodo bizantino e medioevale.

Da Martano si prosegue per Martignano, anche qui nel centro storico ci sono le tipiche case a corte. A Martignoano si possono visitare la Chiesa di San Francesco, il Palazzo Baronale risalente al cinquecento. Molto bella Casa Pasca, una dimora che sfoggia un portale risalente al Cinquecento.

 

Melpignano è la tappa successiva nel nostro viaggio alla scoperta della Grecia Salentina. A Melignano si trova il  convento degli Agostiniani considerato il più importante monumento barocco a Sud di Lecce. In Piazza S. Giorgio si può visitare la Chiesa  di S. Giorgio. Molto bello il castello baronale. Meritevoli di visita il frantoio ipogeo e diversi menhir che si trovano fuori dal paese.


Dopo Melpignano è la volta di Soleto che sfoggia un bellissimo centro storico con case a corte e palazzi. A Soleto si possono visitare la Chiesa di S. S. Maria Assunta risalente al Settecento, la Chiesa delle Anime, la chiesa di San Nicola queste ultime realizzate in stile barocco.

Sternatia è la penultima tappa di questo affascinante tour. Anche qui il centro storico è il fulcro del paese dove sorgono edifici interessantissimi come esempi  palazzo Granafei, realizzato in stile barocco, come il frantoio ipogeo e come le  case a corte di via Apiano, di via Matteotti e di via Cuomo. Sternatia ci regala anche la Chiesa della Madonna Assunta edificata nel Settecento.

Il nostro viaggio alla scoperta della Grecia Salentina si conclude con Zollino dove si possono ammirare edifici interessanti: La Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, la Chiesa di Sant’Anna realizzata in stile barocco, tantissime case a corte e, fuori dal centro abitato, la chiesa della Madonna di Loreto, la chiesa di San Lorenzo, e diversi menhir.

RISORSE UTILI

Per avere maggiori info sulle spiagge del Salento, alcune delle quali nel territorio della Grecia Salentina visitate il sito Spiaggedelsalento.

Per appartamenti in affitto e case vacanze clicca qui