Hai un'agenzia viaggi e vuoi veder pubblicate su Internet le tue offerte? Oppure lavori nel campo del turismo e hai un'attivita' da pubblicizzare? TUTTO QUESTO OVVIAMENTE GRATIS?

www.viaggiareblog.com E' IL POSTO GIUSTO PER TE.

Inviaci una mail a:
info@viaggiareblog.com
vedrai pubblicato un post su di te.



Se non siete mai stati nella capitale francese, dovete sapere che le attrazioni da scopire sono numerose e a mio parere, non deve assolutamente mancare una visita a Montmartre. E’ proprio di questo quartiere che vi voglio parlare.
Questa collina rappresenta il punto più alto di Parigi ed è situata nella zona nord della città, all’interno del XVIII arrondissement, sulla Rive Droite. La zona è molto conosciuta per la Basilica del Sacro Cuore, collocata proprio sulla sua vetta, e per essere divenuta fin da subito la dimora preferita di numerosi pittori. I più famosi che frequentarono questo luogo vivace e pieno di fascino furono Renoir, Picasso e Toulouse-Lautrec, e ancora oggi ne troverete moltissimi passeggiando per il quartiere, muniti di gabellino di legno e tele.
Proseguiamo parlando della Basilica del Sacro Cuore. Lo stile è romanico-bizantino e il suo colore è bianchissimo; dopo la Tour Eiffel è il luogo più alto della città. L’ingresso nella Basilica è gratuito, quello alla cupola, che si raggiunge attraverso 300 ripidi scalini, è invece a pagamento, ma ne vale davvero la pena! Se la giornata è limpida, potrete infatti godere di un panorama splendido!
Montmartre è sicuramente una delle maggiori attrazioni turistiche della capitale francese e vanta numerosi ristoranti e moltissimi negozi di souvenir. In una visita qui non potrete lasciarvi scappare l’occasione di fare una passeggiata ed ammirare la splendida vista sulla città, anzi potrete persino decidere di soggiornare in questo quartiere caratteristico approfittando dei molti hotel che offre e dei prezzi non eccessivi. Se non sapete dove soggiornare provate a dare un’occhiata qui!basilica_sacro_cuore
Le cose da fare e vedere in questo quartiere sono molteplici. Per esempio, potreste fare un giro sulla suggestiva e romantica giostra che si trova ai piedi della collina di Montmartre e che compare in alcuni fotogrammi del film: “Il favoloso mondo di Amelie”. Oppure potete proseguire il vostro tour al Cafè des Deux Moulins, in rue Lepic 15, sempre presente nel famosissimo film, dove troverete musica retrò, arredamento in legno e personale cortese.

Montmartre vanta anche tantissimi mulini a vento, uno dei tanti è il Moulin de la Galette, posto in un’abitazione privata. Sicuramente questo mulino, un tempo celebre cabaret frequentato da Toulouse – Lautrec e da tutta la sua bizzarra compagnia, è stato fonte di importanti ispirazioni artistiche, come il quadro di Renoir “Bal au Moulin de la Galette”, o quello di Van Gogh “Le Moulin de la Galette”.
Parlando appunto di cabaret non si può non citare quello del Lapin Agile. Nell’insegna è disegnato un coniglio che salta dentro ad una pentola con una bottiglia di vino in mano. E’ proprio qui che è nato il cabaret, con i suoi molteplici colori e l’atmosfera di gioco!
Ma Montmartre deve molta della sua fama anche a tutti gli artisti che al giorno d’oggi la affollano: pittori, ritrattisti, artisti di strada che, con i loro giochi di prestigio e d’intrattenimento, vi faranno divertire, sorridere e assaporare le origini di questo particolarissimo quartiere!